2021-11-15-Con il libro “Il sistema Milano - Da Expo 2015 al caso "multopoli" Antonio Barbato, intervistato da Emilia Urso Anfuso, documenta i fatti accaduti

Antonio Barbato è intervenuto alla conviviale del Club Capiago Intimiano che si è tenuta  presso il Golf Club Villa d’Este a Montorfano. Il Dott. Barbato ha presentato e commentato il suo libro e ha sottolineato come il “suo caso” è tornato d'attualità dopo un recente servizio delle Iene, che ha ripercorso, dalla prospettiva dello stesso ex comandante della Polizia Municipale di Milano, quanto accaduto nel 2017. Dopo essere stato coinvolto come testimone in un'inchiesta sulla criminalità organizzata (da lui sollevata) è stato costretto a dare le dimissioni da capo dei Vigili. L'ex numero uno dei “ghisa” milanesi era stato chiamato dalla Pretura come persona informata sui fatti a seguito di un incontro con un sindacalista (poi finito in manette in quella stessa inchiesta). Sotto i riflettori c'è la decisione del sindaco di Milano Giuseppe Sala di rimuovere Barbato rimpiazzandolo con il dott. Marco Ciacci. Il teorema, che costituisce solo un’ipotesi dello stesso Barbato, è che la nomina di Ciacci (allora capo della Polizia giudiziaria in Procura) sarebbe stato un favore da parte del sindaco alla Procura, che in quegli anni stava indagando su di lui sul caso Expo. E’ stata una serata molto “illuminante” che ha lasciato gli astanti con tanti punti interrogativi.