ESORCISMO

Ha senso parlare oggi di ESORCISMO? Come si svolge , chi lo richiede, quali le tecniche usate dal diavolo? Queste alcune delle tematiche che hanno dato ritmo all’intero incontro nel silenzio e nell’attenzione di tutti noi curiosi e interessati. Don Roberto ci ha parlando senza interruzioni per un  tempo rigidamente da lui stesso stabilito, offrendo riflessioni sul bene, sul male, sui pericoli di pratiche esoteriche, che spesso coinvolgono persone di diverse età e vari livelli.  I casi in cui si verifica il fenomeno di possessione di una persona da parte del maligno, sono davvero rarissimi... "Stiamo attenti a non vedere il demonio dappertutto. Una buona metà di quanti mi interpellano presenta disturbi legati alla frequentazione di maghi, fattucchiere, cartomanti."

Il mondo della magia è rischiosissimo: possono ritenersi fortunati quelli che si imbattono in ciarlatani che spillano loro soltanto un bel po' di soldi. Eppure oggi tanta gente ricorre al veggente o al mago per risolvere i suoi guai... E non immagina neppure di rasentare un abisso del male...

Cosa fa quindi un esorcista dotato di tutto il riconoscimento ufficiale che Santa madre Chiesa gli conferisce? «Il primo compito è quello di arrivare ad una "diagnosi" attraverso un attento e profondo ascolto delle persone» e Don Roberto ritiene il "discernimento" parola chiave del suo impegno teso a far comprendere a tanti suoi interlocutori che il demonio esiste di certo, ma non ha mano libera di interferire di continuo attraverso rivelazioni più o meno esplicite della sua presenza. «La Chiesa raccomanda che l'esorcismo sia fatto solo ed esclusivamente quando si ha la certezza di un caso di possessione» L'esorcista di oggi si occupa di scienza, di medicina, di psicologia. Conosce i meccanismi fisici e chimici del cervello, discute di teorie psichiatriche. Molte situazioni che fanno pensare a una possibile possessione demoniaca, infatti, altro non sono che patologie psicologiche o psichiatriche, che come tali vanno trattate. Per questo Don Roberto, così come tutti i suoi colleghi esorcisti, deve tenersi al passo con le teorie e le scoperte nel campo delle scienze mediche. Infine alla domanda: "ci sono segni particolari che indicano la presenza o l'influenza del maligno in una persona?", Don Roberto risponde:"Si ci sono. sono quattro caratteristiche che devono presentarsi contemporaneamente. Per evitare fenomeni di autosuggestione però non dico mai quali sono queste caratteristiche."