TEMPLARI

L'intervento dell'Ing.Antonio Catanese, Gran Priore d'Italia, ci ha presentato la realtà dei TEMPLARI spiegando le origini e la storia dell'Ordine.

La nascita dell'Ordine si colloca nella Terrasanta al centro delle guerre tra forze cristiane e islamiche scoppiate dopo la prima crociata. 

Fondato nel 1118, al termine della prima Crociata, dall’aristocratico Hugo di Payns, l’Ordine dei Templari era originariamente costituito da 11 frati francesi che, armati di spada, ebbero il compito di difendere dagli infedeli i pellegrini che viaggiavano lungo le strade sante fra Jaffa e Gerusalemme. L’Ordine, fu riconosciuto dalla Chiesa nel 1129 e gli vennero in seguito concessi ampi privilegi. L’influenza dei Templari (nel 1147 se ne contavano circa 300, ma presto divennero migliaia) si espanse rapidamente in tutta Europa e la loro ricchezza, per lo più frutto di donazioni, crebbe a ritmi vertiginosi.
Vivevano secondo regole rigidissime.  Indossavano mantelli bianchi con una croce rossa sulla spalla sinistra e la loro maggiore autorità era il Gran Maestro. Il tramonto dell’Ordine ebbe inizio nel 1307: accusati di sodomia, tradimento, avidità e idolatria, centinaia di Templari furono fatti arrestare, torturare e condannare al rogo dal re di Francia Filippo il Bello e nel 1312  l’Ordine fu soppresso dal Concilio di Vienna. Per anni, tuttavia, i Templari continuarono a prosperare segretamente, custodi di immense ricchezze. A loro sono stati attribuiti molti misteri.​ La tesi di una prosecuzione segreta dell'ordine è stata definita da specialisti di storia medievale  come «completamente demenziale» e legata a pretese e leggende «uniformemente sciocche». Infatti Papa Clemente V con la bolla Vox in excelso, emessa durante il Concilio di Vienne del 1312, sopprimeva l'Ordine del Tempio, ed ha espressamente proibito qualsiasi forma di ricostituzione dello stesso, sotto pena di automatica scomunica, in modo perenne e irrevocabile.

Il relatore si è soffermato, inoltre, sulla storia e l'architettura della cappella di Roslyn (Gran Bretagna) dove la presenza dei Templari è ancora molto forte. In Italia abbiamo molte testimonianze al Nord e al Centro-Sud.

Le moderne associazioni neotemplari sono laiche, e pur richiamandosi spesso ai valori religiosi cristiani e caritativi, non hanno alcun tipo di riconoscimento ufficiale da parte della Chiesa cattolica. Fra le tante cose  poi ci è stato  raccontato che  i Cavalieri templari pare avessero intrapreso viaggi in America prima di Colombo.