ENDURANCE 2016 - IL SERVICE
LE FOTO DEI PREPARATIVI
1/1

E'arrivato il giorno del grande “service” dell’anno  per il Lions Club Capiago Intimiano: ENDURANCE 2016

 

Per i non addetti, l’Endurance è  lo sport equestre più diffuso al mondo. Le competizioni consistono in corse di  resistenza su percorsi di varia natura e distanze che variano dai 30 ai 160 km a seconda delle categorie. Pare che I cavalli più indicati per questo sport siano quelli Arabi e gli Anglo-arabi.

 

Questo “Service” è il trait d’union  fra l’annata 2015-2016 e 2016-2017:

nasce in un’annata e si realizza nell’altra.

Necessita infatti  di lunga preparazione. Tanta burocrazia, autorizzazioni, permessi, etc., studio del percorso (gran parte costituito da salite e discese nei  boschi),  pulizia dello stesso  (rimozione, abbattimento intralci), segnalazione del percorso 1-2 giorni prima della gara, iscrizione concorrenti  con verifica documenti e chi più ne ha più ne metta.

Il  tutto sotto l’ombrello  della Buona Sorte che quest'anno ci ha seguito  non permettendo la pioggia proprio in quel giorno (molto meglio se non fosse successo anche nei due giorni precedenti).  

Ecco le foto di chi si è infangato correndo in giro per il percorso umido di pioggia su e giù dal quod per segnare il percorso, e quelle di chi si è occupato di riempire d'acqua le vasche e i secchi da utilizzare per rinfrescare i cavalli dopo la gara prima della visita veterinaria. 

Ecco di lato, in basso, le foto di due volonterosi  Lions del Capiago Intimiano al lavoro. Di mestiere farebbero tutt’altro (di certo non hanno  calli alle mani  - e forse neanche ai piedi – ma dopo gli impegnativi lavori…) ma per amore e dei cavalli e dei Lions non si tirano indietro e nei boschi dell’Alta Brianza fanno bella mostra di sé.

La moglie di uno di questi si è permessa di dire “Penso comunque  che a parte una certa sensazione di ossa tutte rotte si siano tanto divertiti. Amicizia e Cameratismo”

Dapprima ti vien voglia di dire “eh,  la solita moglie – mai una soddisfazione”,  poi  ti consoli pensando che, meno male,  non fa parte di quella schiera che per darsi importanza trasforma in eroi  i compagni, (magari a loro insaputa) e infine dici “dai un taglio e chiudiamola lì, occupiamoci di cose più serie e concrete:  Amicizia e Cameratismo.

E qui si apre un mondo di cose belle. Vai su un altro pianeta.

Amicizia e Cameratismo. Solo a dirlo ti si allarga il cuore e ti esce un sospiro  liberatorio.,  

E’ grazie ai Lions  che molti di noi si sono incontrati, hanno stretto amicizie, hanno potuto realizzare quel poco o quel tanto che sapevano fare. Mentre lo si fa non ci si rende conto – come nel caso della gara di Endurance ad esempio -  ma poi, guardandosi indietro non puoi fare a meno di dire  “caspita, però, come ha potuto succedere?. Come ci siamo riusciti?”

E così abbiamo scoperto di avere capacità e “talenti” che neppure sospettavamo di avere.

Immagino che questo valga per tutte le organizzazioni di “buona volontà” ma pensare che nel mondo ci sono oltre un milione di persone (1.400.000 mi pare) che la pensano come te, capaci di raccogliere e distribuire milioni di $ e che ben il 98% (novant’otto per cento !) di questi  va a segno ti inorgoglisce un po’. Il segreto ? Non vengono utilizzati  intermediari ma Lions locali che svolgono il loro lavoro gratuitamente, animati dal tuo stesso spirito di servizio. E’ proprio quello che ti aspettavi  quando ti è stato chiesto di aggregarti  e ti senti un po’ meno inutile  e impotente.

Qualcuno conosce le percentuali di distribuzione delle altre organizzazioni umanitarie nazionali ed internazionali ? Io sì, ma non lo voglio dire per non farle sfigurare. Basti pensare che LCIF (Fondazione Lions Club Internazionale) è in cima alla classifica e batte di gran lunga tutte le altre. Una delle più conosciute – se non la più conosciuta – distribuisce solo il 52% della raccolta. La differenza va in spese (dicono).

Peraltro i  risultati di questa ricerca sono facilmente reperibili su Internet.   

In genere, al  termine della giornata Endurance, dopo le varie premiazioni,  i Lions sopravissuti  e i collaboratori simpatizzanti si siedono intorno a un tavolo, reperiscono un po’ di pane, mangiano un salame che magicamente salta fuori per l’occasione, bevono un bicchiere di buon vino, questo invece preventivato  per l’occasione, e commentano la giornata, contenti  che si siano conclusi mesi di lavoro. Lavoro che in realtà si conclude solo con la “resa dei conti”.  C’è e quant’è il margine che permette al  Lions Club Capiago di  fare un service, ragione di tutto l’ambaradan ?  Service che si riversa sul territorio in favore di chi ha più bisogno.

Ecco, non tanto in sintesi, quanto i Lions fanno in amicizia e cameratismo, senza afflizioni e divertendosi anche.                                             

 E. B.

 
 
 

                                        PROGRAMMA

                       MANIFESTAZIONE "ENDURANCE" 2016

Gara regionale open, valida quale prova unica del “Campionato Regionale Lombardo” quest’anno arricchita dall’inserimento della nuova categoria F.I.S.E  “Esordienti “ di 40 Km.,

Le gare in programma per questa quarta edizione, sono pertanto quattro così distinte:

                     CEN B  di Km. 81 velocità 

                     CEN A  di Km. 54 regolarità

                     ESORDIENTI di Km.40 regolarità

                     DEBUTTANTI di Km. 27 regolarità

 

IL PERCORSO di gara è di circa 27 Km.

Ogni categoria deve percorrerlo per le volte  necessarie a  coprirne  i Km.  previsti per  ciascuna.

E' segnalato con fiocchetti di tela color arancione che sono stati accuratamente rimossi nei giorni

immediatamente successivi alla manifestazione. 

Ore 07.00 – arrivo primi cavalli sul campo gara situato nell’area della

                    Fiera  della Madonna  di Rogoredo in Alzate Brianza, Via del Santuario.

Ore 08.00 – partenza in frotta categoria CEN B  di Km. 81 velocità 

                    (Tutto il gruppo di cavalli iscritti a questa categoria)

Ore 09.00 – partenza primo concorrente categoria CEN A  di Km. 54

                    a seguire tutti gli altri concorrenti ogni 2 minuti (regolarità)

Ore 09.30 – partenza primo concorrente categoria ESORDIENTI di Km.40

                     a seguire tutti gli altri concorrenti ogni 2 minuti. (regolarità)

Ore 10.30 – partenza primo concorrente categoria DEBUTTANTI di Km. 27

                    a seguire tutti gli altri concorrenti ogni 2 minuti (regolarità)

 

Ore 15.30/16.00 termine delle gare  

 

Ore 17.00 – PREMIAZIONI                                                                                                       

 

Il campo gara per le partenze e gli arrivi, è nel Comune di Alzate Brianza in via del Santuario, nell’area della Fiera Secolare della Madonna di Rogoredo. Il percorso tracciato su un anello di circa 27 Km sui sentieri della Brughiera Briantea, interessa i Comuni di Alzate Brianza, Cantù, Brenna e Carugo.

Per la conformazione del nostro territorio, il percorso di gara è giudicato da tutti i concorrenti, molto tecnico perché presenta un susseguirsi di continui sali-scendi con cambi di pendenza, di direzione e di fondo.

Prima della partenza, ogni cavallo viene sottoposto a visita veterinaria che ne  determina, rientrando in precisi parametri metabolici,  la possibilità di partecipazione e/o continuazione nella competizione. Ogni cavaliere ha al seguito il proprio “team assistenza” composto mediamente da due/tre persone, che lo  seguono in ogni fase della competizione.

Sul percorso gara seguendo le indicazioni di un road book i concorrenti sono stati condotti nei due punti assistenza predisposti dall’organizzazione:  "partenze e arrivi", per un immediato aiuto e soccorso al binomio, paragonabile al pitstop della Formula Uno

Il pubblico,  presente sul campo gara, già dalle prime ore del mattino, aveva la possibilità di ristoro a cura della Trattoria da Guido che ha predisposto a bordo campo area bar e ristorante per tutta la giornata.

I controlli veterinari sono stati ripetuti alla fine della gara per ciascun concorrente e ciascuna categoria; l'insieme di tempo e stato del cavallo ha determinato il vincitore di ogni categoria.

I concorrenti devono saper ben gestire il proprio cavallo, rallentando le andature nei punti più critici procedendo al passo o al trotto, ma  galoppare anche ad una velocità di 22/24 Km all’ora, ove il percorso ed il fondo lo permettano.

Tutte le gare sono terminate nel tardo pomeriggio, a seguire sono state effettuate le premiazioni in base alle classifiche e sono stati anche assegnati i premi della Best Condition ai cavalli che sono stati valutati dalla commissione veterinaria, nella “miglior condizione” al termine della gara.

Premio questo molto ambito che riconosce la validità della preparazione atletica del cavallo e l’abilità del cavaliere nell’affrontare la gara, nel massimo rispetto dell’animale…”pronto a ripartire” questa la filosofia dell’endurance.

Non dimentichiamoci del nostro slogan “L’endurance con i Lions per il sociale” che vuole sottolineare le finalità non solo sportive, ma soprattutto sociali come motivazione di tutta questa imponente organizzazione cha coinvolge tutti i soci del Lions Club di Capiago Intimiano.

Per apprezzare e comprendere il fascino e le regole di questa splendida gara non c'è altro modo che  "ASSISTERVI"  !!!                                   

                                                                                            

IL PERCORSO, ben testato e collaudato nelle precedenti edizioni, si snoda su sentieri  esistenti che ogni anno devono essere ripuliti e liberati da tutto quanto in un anno li rende poco praticabili anche se nelle intenzioni tutto questo lavoro potrebbe e dovrebbe servire a chi li frequenta durante l'anno (famiglie, attività sportive ecc.) . 

Questa  gara  è un'ottima promozione del territorio e dà una stimolante visibilità al nostro Club Lyons organizzatore.

GLI ATTRAVERSAMENTI STRADALI, sono stati adeguatamente sorvegliati da personale preposto dal C.O. quali Corpo di Polizia Locale e/o Protezione Civile, volontari del corpo Giacche Verdi a Cavallo, idonei a questo tipo di servizio per queste manifestazioni.

 

PARTECIPANTI - la partecipazione è stata di. 54 cavalli, perfettamente in regola con le norme sanitarie della Regione Lombardia e regolamentate dalla Federazione Italiana Sport Equestri.

 

Le gare di ciascuna categoria sono prova Unica Campionato Regionale Lombardo

Il COMITATO ORGANIZZATORE

è composto da tutti i membri del Lions Club Capiago Intimiano unitamente ad altri amici.

 

Presidente del Lions Club  di questa annata è Camilla Sabatini.

 

Le Cariche sono state così assegnate:

Presidente Onorario                Sindaco di Alzate Brianza, Dr.Massimo Gherbesi

Presidente                               Daniele Rusconi

Segretario                               Annabella Stefanoni

Referente                                Patrizia Longoni

Logistica territorio                Fortunato Trezzi

Un grazie va soprattutto all’Amministrazione Comunale di Alzate Brianza che ci ospita sul proprio territorio, mettendoci a disposizione una stupenda struttura per l’allestimento dell’area veterinaria.Un grazie anche alla "Polizia Locale", alla "Pro Loco", a "Brianza Soccorso di Alzate Brianza", alla "Protezione Civile Intercomunale" ed  a "Brenna Pulita Gruppo Volontario Antincendio", insostituibili ingranaggi e collaboratori di tutto il Comitato Organizzatore.

Endurance 2017 – Alzate Brianza – 17.09.2017

 LIONS CLUB CAPIAGO INTIMIANO

 

La gara di Endurance è il ponte d’unione fra la vecchia e la nuova annata Lionistica. Quest’anno, per una serie di circostanze, rischiava di non aver luogo, ma non per niente i Lions son Lions: uomini – e donne - di buona volontà - Lions appunto – che hanno dimostrato che quando si vuole si può e che è vero che l’unione fa la forza.

Non si possono neppure immaginare i mesi di preparazione e le incombenze che stanno alle spalle di una simile manifestazione.  Problemi burocratici e pratici, dall’ottenere le concessioni dai vari comuni e proprietà private alla definizione del percorso con pulizia dei sentieri (ma guardali lì i Soci boscaioli di vocazione che, incuranti dei pericoli e sconosciute multe, tagliano, sfrondano, levigano), dall’organizzare il servizio ristoro, al mettere a punto tutte le fasi di gara.

La giornata Endurance 2017 è stata gratificante per tutti. I partecipanti sono arrivati da ben 10 regioni e la dottoressa Regina Mauri (assessore del comune di Alzate Brianza) non stava in sé per la contentezza, incredula della pubblicità fatta al suo comune. Anche il tempo ha avuto un occhio di riguardo: temperatura ideale per cavalli e cavalieri. Aveva smesso di piovere all’alba per riprendere solo in tarda serata quando ormai un nostro Socio, dopo la dimostrazione di ex giocatore basket nel rimettere a posto il banner, aveva ripulito tutto il campo gara da cartacce (accatastando per bene i sacchi); un altro aveva recuperato i vasconi abbeveratoio messi a disposizione dei cavalli, altri ancora recuperato e caricato le attrezzature Lions e smontato il favoloso tendone posizionato il giorno prima. Altrettanto velocemente è stato smontato l’ormai tradizionale salame e vino che sancisce ufficialmente la chiusura Endurance. Contento è stato pure Guido, il ristoratore, che a metà giornata aveva dovuto recuperare velocemente altro pane e salamelle per accontentare i numerosi clienti , più golosi che affamati.

Tante le iscrizioni alla gara e consistenti e di tutto rispetto i premi per tutti. Presentatore l’ineguagliabile. A disposizione c’erano anche cavalli e carrozza. Peccato siano mancati, per un disguido di comunicazione, principi e principesse - ma anche qui porremo rimedio l’anno venturo. D’altronde nessuno è perfetto, neanche i Lions (anche quelli di Capiago Intimiano).. Impossibile elencare l’apporto di ciascun socio e volontario. Vengono tutti chiamati a festeggiare insieme il lavoro collettivo mercoledì 27 settembre “da Guido”. Ulteriore lavoro per i nostri due speciali e professionalissimi Soci che con i loro “scatti” chiudono il cerchio.

E.B.

Tutti insieme da "guido"
 
ENDURANCE    2010       
1/1

E' un progetto iniziato nel 2010. Il socio fondatore Renato Bertola iscritto al "Lions club Saronno del teatro" ha voluto coinvolgere gli amici, legati dal comune interesse per il mondo del cavallo, in una associazione nella quale credeva molto, così è nato il "lions club Capiago Intimiano come satellite del "Saronno del teatro".

Per la raccolta fondi da destinarsi a progetti benefici  il gruppo di amici, tanto amanti dei cavalli, ha pensato di organizzare una  gara di cavalli, da svolgersi nel territorio coinvolgendo enti e sponsor locali, anche con lo scopo di far conoscere il neo club.   

L'ENDURANCE come tipologia di gara è stata scelta perchè articolata e coinvolgente oltre che insolita e conosciuta quasi esclusivamente dagli addetti, con tanti aspetti capaci di avvicinare il cavallo a tutte le categorie di persone di ogni età.

I soci fondatori si sono dedicati alacremente per attivare questo progetto nel modo più efficace ed efficente possibile.

Abbiamo fatto conoscere così la più grande Associazione Lions Internazionale       che riunisce i club di tutto il mondo, parlando delle sue finalità e dei suoi pregi, incuriosendo e interessando  in modo estremamente positivo  gli abitanti della vasta zona in cui opera il nostro Lions Club. 

Visto il successo della prima edizione la gara è diventata istituzionale con cadenza annuale decidendo di non farne solo un progetto ma facendola diventare un nostro "SERVICE" opportunamente strutturato.

 Una parte del  ricavato  della prima edizione  è servita ad alleviare finanziariamente una famiglia del Comune che con grandi difficoltà doveva curare un figlio affetto da SLA 

       

 
IL CASTELLO DI ARIBERTO DA INTIMIANO      
1/2
FOTO tratte dall'articolo di Alessandro Poletti qui riportato

La nostra nuova biblioteca

 

Mi piace chiamarla la nostra biblioteca, perché deve restare patrimonio esclusivo dei lettori, di chi vi entra, vi passeggia, vi si ferma per uno scambio di idee, di chi cerca un luogo per stare tranquillo a studiare, di chi ambisce ad incontri di spessore culturale, insomma di tutti noi.

Al di là dei meriti o dei demeriti di chi questo progetto l’abbia originariamente pensato, successivamente sostenuto, osteggiato o finanziato – resta invece indiscusso, a mio parere, il merito degli Architetti Ortalli per le scelte progettuali di riorganizzazione degli interni – quello che abbiamo oggi è una Biblioteca con la B maiuscola.

Menzione imprescindibile in questo articolo va al caro ing. Ettore Bianchi, nostro illustre concittadino, a cui la biblioteca è intitolata e che ospita, tra le altre cose, il suo archivio personale gentilmente donato dalla famiglia.

Gli interni della Biblioteca

 

Un piccolo portico sovrastato da un antico rampicante, parquet a terra, ampi spazi per gli scaffali dedicati ai libri, salette di lettura e un corridoio vetrato che da sulla corte interna del Castello: pochi elementi ma sapientemente studiati per dare nuova 

vita agli interni, combinando antico e moderno in un mix davvero suggestivo.

 

Gli esterni del Castello di Ariberto

 

La nuova biblioteca è incastonata nel suggestivo contesto del Castello di Ariberto, ex sede della Guardia Finanza, nel cuore di Capiago Intimiano, recentemente restaurato per ospitare non solo la biblioteca bensì le sedi di associazioni locali a carattere culturale e umanistico e (si spera) tante altre iniziative in questi ambiti.
L’obiettivo è quello di creare un vero e proprio polo culturale all’interno del nostro meraviglioso territorio.

…e siccome la biblioteca è nostra, popoliamola!

Le foto mostrano un ambiente meraviglioso, ma non deve assolutamente restare come in queste immagini!
Il concetto di biblioteca si basa, a mio avviso, su tre elementi fondamentali:

  • i libri

  • i lettori

  • il bibliotecario

Capite bene che la mancanza di uno dei tre elementi svilisca di molto il concetto: senza libri non abbiamo la materia prima chiave, senza lettori abbiamo una struttura inutile, e senza il bibliotecario restiamo con un magazzino libri self service.

La fortuna della nuova biblioteca di Capiago Intimiano è di poter ospitare questi tre elementi all’interno di un contesto davvero suggestivo e stimolante.

 

Purtroppo però ho riscontrato che non tutti hanno recepito il giusto messaggio post inaugurazione: nonostante al momento non tutti i libri siano stati trasferiti dalla vecchia sede (ma lo saranno a breve), la nuova biblioteca è aperta e funzionante in tutto e per tutto!

In questo periodo di trasloco, se un libro richiesto dovesse trovarsi nella vecchia ubicazione, basta chiederlo e il giorno successivo sarà disponibile.
Grazie a Cristina, la nostra amata bibliotecaria, per il grande lavoro che sta svolgendo in questo senso.

Orari di apertura della nuova biblioteca di Capiago Intimiano

 

Ultimo ma non ultimo, ringraziando Laura per avermi segnalato questa lacuna, ecco gli orari ufficiali di apertura al pubblico della nostra nuova biblioteca:

GIORNO                     MATTINO                 POMERIGGIO

Lunedì                        10:00 - 12:30

Martedì                                                        15:00 - 18:00

Mercoledì                   10:00 - 12:30

Giovedì                       10:00 - 12:30            15:00 - 18:00

Venerdì                       10:00 - 12:30

Sabato