ANNATA  2012/13

SENEGAL -  LA SEDUZIONE DELL'ALTROVE

 

La Scuola Diritti Umani, che abbiamo frequentato, organizzata dal Coordinamento Comasco per la Pace e dall’Associazione Onlus I Bambini di Ornella, ci ha dato la possibilità di vivere un’esperienza formativa in un Paese in Via di Sviluppo nel continente africano, il Senegal.

Spesso ciò che è diverso da noi, ci piace, lo temiamo, ci attrae, ci conquista.

Sensazioni diverse che si intrecciano fra di loro suscitano il desiderio di conoscere nuove culture.

 

Il profondo interesse verso “l’altro” ha cambiato il nostro modo di vedere le cose, ci ha spinto a porci tante domande alle quali abbiamo cercato di dare risposte: più scoprivamo, più chiedevamo.

 

Abbiamo avuto la fortuna di provare cosa sia il sentimento dell’esotico, imparando a considerare le leggi della deformazione dovuta alla lontananza: quel desiderio che amplifica e abbellisce ciò che ci incuriosisce e attrae di una civiltà distante e sfuggente.

Abbiamo così sviluppato una certa attitudine per l’innamoramento del diverso.

 

La seduzione dell’altrove è un processo complesso, è un insieme di elementi e di passaggi ai quali non si può rinunciare.

 

Le nostre menti e i nostri corpi si sono immersi in una realtà che si è dimostrata aperta ed ospitale, nonostante la povertà.

Abbiamo vissuto anche alcuni momenti tristi che ci hanno scosso l’anima: prendere coscienza di alcuni aspetti della povertà ci ha fatto riflettere e a volte ci siamo sentite impotenti, come se ad ogni tipo di soluzione, per qualche motivo, si dovesse necessariamente affrontare un nuovo problema.

I dolori però si superano se veramente si è innamorati dell’ignoto.

 

È anche questa la seduzione.

SENEGAL-Alcune notizie

Il Senegal, con capitale Dakar, è una repubblica semipresidenziale dell'Africa occidentale.

Dal punto di vista economico appare come una delle nazioni africane meno fragili, con un discreto livello di sviluppo del settore industriale (industria manifatturiera ed estrattiva) e dei servizi.

L'agricoltura è abbastanza diversificata ed efficiente.

Tra le varie specialità culinarie regionali ricordiamo il tiéboudienne, riso cotto in salsa di pesce e verdure mentre le bevande fredde tipiche sono il famoso bisap, di color porpora, fatto con le foglie di ibisco e il buy ottenuto con il frutto di baobab.

La popolazione senegalese è costituita da numerosi diversi gruppi etnici, tra i quali predominante è quello dei Wolof, che costituisce circa il 43% della popolazione e la cui lingua costituisce una sorta di lingua universale insieme al francese.

A livello religioso, invece, è composta da musulmani sunniti per il 92%, da cristiani per il 6% e da animisti per il restante 2%.

La figura islamica più importante è rappresentata dai Marabout (uomini santi), che vengono considerati il tramite tra i fedeli e Allah.